PEPERONE ROSSO

Sarno F1: varietà di peperone tipologia quadrato ¾ lungo rosso. La pianta è mediamente vigorosa , con produzione continua e scalare. Varietà adatta per produzioni di pieno campo e serra. I frutti sono di grossa pezzatura con buccia molto liscia e regolare con elevatissimo spessore di polpa e con colore a rosso sempre molto lucido.

 

Resistenze: Virus del tabacco, virus dell’avvizzimento maculato del pomodoro (TSWV).

Diablo F1: varietà leader nel segmento “corno di toro”. La pianta è a portamento eretto, medio-alta ad internodo corti e si caratterizza per l’estrema facilità di allegazione. Il frutto è lungo, diritto, pesante. La polpa è di colore rosso intenso, liscia e spessa. Il ciclo colturale è medio precoce, adatta sia per il mercato che per l’industria. Si raccomanda un periodico apporto di concimi azotati subito dopo l’allegagione dei piccoli frutti. Si presta alla coltura iun serra e pieno campo. Vincitore del famoso Award of garden Merit Certificate in Inghilterra della Royal Horticultural Society 2005.

 

Resistenze: Virus del tabacco 

Topepo rosso: varietà di peperone della tipologia “topepo”, adatto per produzioni di pieno campo. Pianta mediamente vigorosa, a portamento semi-eretto con internodi corti e altamente produttiva. I frutti sono di forma rotondeggiante tipici della tipologia con colore rosso lucente. Le dimensioni del frutto sono di 5-6 x 9 cm. 

PEPERONE GIALLO

Trebbia F1: varietà di peperone della tipologia ¾ lungo giallo. La pianta è compatta, rustica e molto coprente. Adatta sia per produzioni di pieno campo che di serra. Ciclo medio, i frutti sono a forma di parallelepipedo, molto regolari, con elevato spessore della polpa. Ottima la conservabilità del frutto nel post-raccolta.

 

Resistenze: Virus del tabacco, virus dell’avvizzimento maculato del pomodoro (TSWV).

Ringo F1: varietà della tipologia “corno di toro” a frutto giallo. La pianta è a portamento eretto, compatta ad internodi corti. Il frutto è lungo 16 cm, diritto e consistente. Polpa liscia, spessa, di colore giallo. Varietà medio-precoce, adatta per il mercato fresco ed industria. Si presta per coltura in pieno campo e serra.

 

Resistenze: Virus del tabacco.

PEPERONE PICCANTE

Rodeo F1: varietà particolarmente indicata per la conservazione in vasetti sott’olio. La pianta è compatta, con buona ramificazione, sulla quale è distribuita una grande quantità di frutti piccoli e tondi a forma di ciliegia leggermente oblata. Il colore del frutto, dapprima verde scuro, evolve a rosso intenso a maturazione. Il sapore è piccante, in forma più o meno marcata in funzione dell’ambiente e dell’epoca di coltivazione e dalla densità fogliare che protegge i frutti.

 

Resistenze: Virus del tabacco.

Fuego F1: varietà piccante del tipo Cayenna . La pianta è a portamento eretto, alta, aperta, con internodi molto corti. Il frutto è lungo 15 cm, con spalla di cm 2. La polpa è liscia, ad alto contenuto di capsicina, di colore scuro. La varietà è precoce, adatta per il mercato fresco e l’industria. Fuego mantiene un’elevata piccantezza durante il periodo invernale. E adatto per colture in serra è pieno campo.

 

Resistenze: Virus del tabacco.

A mazzetti: pianta di medio vigore, frutti a mazzetti, piccanti, allungati verso l’alto ideali per la conservazione.

Habanero: frutti lunghi 4-5 cm e diam. 3-4 cm, con polpa sottile e piccantissima. I frutti possono essere di colore rosso brillante, giallo arancio, marron cioccolato e verde che vira al giallo fino a diventare bianco a completa maturazione. Si consum sia fresco che essicato, ideale per la preparazione di salse piccanti. 400000 unità Scoville

Naga Morich: è considerato una delle varietà più piccanti. I frutti sono lunghi 5-7 cm e larghi 2,5-3,5 cm, con polpa sottilem di colore rosso arancio a completa maturazione. 500000 unità Scoville.

Trinidad Skorpion: tra i peperoncini più piccanti al mondo, quasi 2000000 scala Scoville. I frutti hanno la dimensione di una palla da golf. Maturazione tardiva.

Carolina Reaper: Carolina Reaper è il nome del peperoncino che a Novembre 2013 si è guadagnato il titolo di peperoncino più piccante al mondo. Il nome completo, con cui è stato registrato, è Carolina Reaper Smokin’ Ed, in cui è indicata la provenienza, ovvero il South Carolina, negli Stati Uniti, e il suo creatore, Ed Currie. Al vertice della classifica dei peperoncini più piccanti al mondo, il Carolina Reaper scalza il famoso Trinidad Scorpion Butch T, di origine australiana, che guadagnò tale titolo nel 2011. L’aspetto “cattivo” di questo peperoncino fa da premonitore alla sua piccantezza: rosso fuoco, poroso, e con una codina appuntita.

PEPERONE DOLCE

Salana F1: peperone di tipo ungherese, a frutto grande del peso di 160-180 gr, colore bianco crema. Precoce in produzione che continua fino alle prime gelate. Fogliame verde scuro. Adatto per serra e pieno campo.

 

Resistenze: Virus del tabacco.

Friggitello F1: varietà di peperone della tipologia “friarello”, adatto per produzioni di pieno campo e da serra. Pianta mediamente vigorosa, a portamento semi-eretto con internodi corti e con grande produzione. I frutti sono lunghi 9-10 cm e con spalla di 2 cm di forma conica, tri-lobati con buccia sottile ed utilizzato per “fritto” in quanto facilmente digeribile. Il colore dei frutti è verde scuro lucente. Ciclo precoce.

Lombardo: frutti numerosi verdi chiari che diventano rossi a maturazione completa. Polpa sottile dolce. Adatto da friggere e conservare sotto aceto. Incredibilmente produttivo da inizio a fine stagione.